WACC 2021 invariato al 3,83%

WACC 2021 invariato al 3,83%

Berna, 03.03.2020 – Per l’anno tariffario 2021, il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) fissa il WACC, il tasso di costo del capitale investito nelle reti elettriche, al valore di 3,83%. Il WACC rimane invariato rispetto all’anno tariffario precedente. I tassi WACC rimangono invariati rispetto all’anno tariffario precedente.

I costi di utilizzazione della rete sono una componente sostanziale del prezzo dell’energia elettrica. Essi includono i costi di ammortamento della rete, i costi d’esercizio e gli interessi calcolatori. Per il capitale immobilizzato nelle reti elettriche esistenti o che deve essere investito in nuove reti, l’investitore ha diritto a una rimunerazione, che corrisponde al cosiddetto tasso di costo calcolatorio del capitale (Weighted Average Cost of Capital, WACC).

Sulla base del metodo di calcolo definito nell’ordinanza sull’approvvigionamento elettrico, e dopo aver consultato la ElCom, la SECO, il sorvegliante dei prezzi e altri servizi federali interessati, il DATEC fissa il WACC per l’anno tariffario 2021 al valore di 3,83 %. Il WACC rimane invariato rispetto all’anno tariffario precedente.

Il metodo di calcolo sarà rivisto nel 2021. Se necessario, sarà poi preparato un adeguamento dell’ordinanza sull’approvvigionamento elettrico.